Scopri cosa ti aspetta!

ACCEDI | REGISTRATI

Le Smagliature.. cosa sono e come ridurle ma soprattutto come prevenirle!

0
scritto da
14/03/2011
0
salva tra i preferiti

Quante volte ci siamo guardate allo specchio, e abbiamo notato, come delle striature biancastre o rossicce

sulla nostra pelle, specie su cosce, glutei e seno????..

 

Bene, quelle striature sono delle vere e proprie cicatrici, chiamate generalmente “Smagliature”.

 

Ma come si formano e perché?

 

Le cause per le quali si possono formare le Smagliature, sono molteplici, ma vediamo insieme le più

comuni:

 

- Il classico effetto “yo-yo” delle diete dimagranti; con consistenti variazioni di peso.

- Lo stress

- La sedentarietà

 

Questo inestetismo si forma come una lacerazione cutanea caratterizzata da una pigmentazione color

rosso, che via via con il tempo, in qualche modo, si schiarisce, passando all’azzurrino traslucido per poi

volgere definitivamente al colore bianco, stabilizzandosi definitivamente.

 

- Smagliature Rosse: sono le smagliature appena nate che posso essere definitivamente cancellate, con

apposite creme e oli elasticizzanti;

 

- Smagliature Bianche: sono le più difficili da contrastare; Qui si deve cercare di aumentare lo spessore

del derma, sollevando così lo spessore della smagliatura, migliorando il colorito e rendendolo più simile al

colorito roseo della nostra pelle.

 

Il colore rosso delle smagliature è chiaramente lo stadio iniziale dell’inestetismo, in momento nel quale si

può cercare di far qualcosa di concreto per cercare di contrastarlo.

 

Quali sono i punti del nostro corpo più a rischio?

 

-Fianchi, addome e seno sono i punti più colpiti dalle smagliature, soprattutto nel peridio della Gravidanza;

Glutei, sedere e cosce soprattutto in chi svolge una vita molto sedentaria .E può colpire anche l’interno

delle braccia, causa un notevole rilassamento cutaneo.

 

Soprattutto, se la nostra pelle, è poco idratata e poco elastica, il danno sarà sicuramente maggiore!

 

Ma queste Smagliature, andranno mai via?

So che queste notizie possono far male, ma purtroppo, una volta venute fuori, le smagliature, non

andranno via!

 

Ma con adeguati “Trattamenti Chirurgici” le smagliature possono essere curate:

 

Dermoabrasione: consiste nell’abrasione con una piccola fresa o strumento a polveri di

alluminio(microdermoabrasione), dello strato superficiale della cute, che porta a una rigenerazione

della pelle;

Acido Glicolico: è un derivato della canna da zucchero, che viene utilizzato per eliminare lo strato

superficiale della pelle, facendo sì che le smagliature possano essere meno evidenti. Aiuta anche a

favorire la produzione di collagene ed elastina, che aiutano a mantenere la pelle giovane.

Laser : aiuta a stimolare la circolazione sanguigna, che viene interrotta a causa delle smagliature

presenti.

Peeling : si usano sostanze che aiutano a eliminare gli strati superficiali della pelle, per farsi si che

questa si rinnovi.

Acido Boswelico: “Boswellia Serrata” nota pianta antinfiammatoria, ha le proprietà di inibire

la produzione di radicali liberi e di impedire la migrazione dei globuli bianchi verso il luogo

dell’infiammazione; Quindi l’acido boswelico, aumenta la produzione di elastina e collagene,

idratando e rendendo più elastica la pelle.

 

 

Naturalmente, questi trattamenti chirurgici, sono notevolmente costosi, e non sempre hanno gli effetti

sperati.

 

In alternativa, però, si potrebbero provare dei rimedi naturali o adottare dei piccoli accorgimenti per

curare o prevenire le smagliature!

 

Gli Oli più quotati sono:

 

Olio di Argan : proviene dal nocciolo dei frutti dell’Argania Spinosa, originaria del Marocco; usata

da secoli dalle donne berbere, contiene oltre l’80% di acidi grassi insaturi. Adatto a tutti i tipi di

pelle, ma soprattutto per chi ha già danni provocati dall’effetto yo-yo provocato dalle diete. Ricco

di acidi linoleici e oleici(vitamine A e C) utilissimi per l’elasticità e luminosità della pelle. Indicato sin

dai primi mesi di gravidanza, poche gocce di olio applicate direttamente sul pancione e sulle zone

che nell’arco dei nove mesi andranno modificandosi.

 

Olio di jojoba: in realtà è una cera liquida ricavata dalla spremitura dei frutti di una pianta che

cresce nei deserti del Messico; grazie alla struttura molecolare riesce a penetrare negli strati

più profondi del derma . Ottimo antinfiammatorio ed emolliente, adatto a una pelle più matura.

 

Soprattutto dai 35 anni in su; Efficace su pelle secca e disidratata, più a rischio d’inflaccidimento.

 

Olio di macadamia: ottenuto dalle noci di un albero diffuso in Australia, Indonesia e Nuova

Caledonia. Indicato soprattutto per le pelli mature, dopo i 50 anni, ma soprattutto per rassodare

zone critiche , come l’interno braccia. Sulle gambe aiuta la ritenzione idrica.

 

L’importante è sapere che tutti questi rimedi, naturali e non, possono aiutare, ma sicuramente non saranno

efficaci al 100%. Seguire uno stile di vita equilibrato, senza fumo, seguendo una dieta equilibrata ricca di

acqua, fibre e frutta, svolgendo un’adeguata attività fisica aiutano soprattutto a prevenire le smagliature!

 

Per domande, curiosità o consigli, non esitate pure a chiedere, utilizzando i commenti qui sotto!

 

Un abbraccio e un grande bacio!

 

Alessandra

 

 

Potrebbero Interessarti

Commenti: 0
Condividi:
Per commentare il prodotto devi essere registrato.
Accedi o Registrati e prendi parte alle discussioni della nostra community!

Search Box

Daily Makeup

"Prima di applicare la cipria togliete l'eccesso di polvere dalle setole del pennello con una scrollata!"

Dalla Community