Scopri cosa ti aspetta!

ACCEDI | REGISTRATI

Sex And The City: In America arriva il prequel!

0
scritto da
7/11/2011
0
salva tra i preferiti

Nostalgia di Sex and the City? L’ipotesi di un prequel delle avventure di Carrie e compagne si trasformerà in un progetto televisivo per il network The CW. L’annuncio ufficiale l’ha dato, di recente, la rivista americana Hollywood Reporter.

Inizialmente si era parlato di un vero e proprio film per il grande schermo, per poi dirigersi verso una serie Tv che raccontasse l’adolescenza di Carrie, traendo spunto da quanto scritto da Candace Bushnell nel romanzo The Carrie Diaries. A dirigere il tutto ci sarà Josh Schwartz, già dietro le quinte di The O.C., Chuck e Gossip Girl.
La storia sarà ambientata negli anni ‘80 e ruoterà quasi esclusivamente attorno al personaggio di Carrie, ancora una volta narratrice delle proprie avventure, al suo amore per Sebastian Kydd e alla sua rivalità con la popolare compagna di scuola Donna LaDonna. Le puntate finali, invece, tratteranno il contenuto del secondo libro della Bushnell, intitolato Summer and the City: A Carrie Diaries Book, che racconta l’arrivo a New York della giovane giornalista protagonista.

Charlotte e Miranda, che in principio dovevano essere interpretate rispettivamente da Selena Gomez, star della Disney e fidanzatina di Justin Bieber, e da Emma Roberts, nipote della più celebre Julia, pare siano state eliminate dalla serie (ma si spera che la voce venga smentita al più presto!).

Sempre presente, invece, Samantha, il cui ruolo in versione “junior”, stando alle indiscrezioni, sarebbe andato a Blake Lively, alias Serena in Gossip Girl.

E ora arriviamo alla protagonista. Carrie verrà interpretata da Elizabeth Olsen, sorella minore delle “forse eccessivamente popolari” Mary-Kate e Ashley. Classe 1989, è già nota in quel di Hollywood per aver recitato nei film Silent House e Peace, Love and Misunderstanding.
“Forse in qualche modo mi hanno influenzata - ha rivelato riguardo le sorelle alla rivista Collider -. Ma non ho mai preso iniziative sulla base delle loro scelte”.
Infatti, tratti del viso e colore dei capelli a parte, la piccola Olsen sembra decisamente diversa dalle due patinatissime gemelline: ha deciso di frequentare il college prima di dedicarsi alla recitazione e, almeno per ora, nonostante il look boho-chic similare, appare meno esuberante e meno avvezza a serate a base di alcol e droga.

 

Tornando alla serie, già volano le critiche. Michael Patrick King, produttore della storica serie HBO e regista dei due poco convincenti capitoli cinematografici, ha confermato che non avrà niente a che fare con il nuovo progetto: “La mia Carrie Bradshaw aveva 33 anni. E io l’ho accompagnata fino ai 43. Non volevo saperne nulla dei suoi genitori, perché ho sempre pensato che Carrie esistesse solo a Manhattan. Quindi, per me, l’idea di tornare indietro e renderla meno evoluta è qualcosa che non concepisco”.

Mancanza di spirito di competizione? Oppure si tratta veramente di un flop annunciato? A noi non resta che aspettare.

 

Un bacio

 

 

Potrebbero Interessarti

Commenti: 0
Condividi:
Per commentare il prodotto devi essere registrato.
Accedi o Registrati e prendi parte alle discussioni della nostra community!

Search Box

Daily Makeup

"Quando applicate il fondotinta con una spugnetta... Inumiditela un po'!"

Dalla Community